Le avventure di Hocus&Lotus

“The adventures of Hocus & Lotus” é un modello di insegnamento, scientifico e certificato, delle lingue ai bambini, elaborato dalla prof.ssa Traute Teaschner e dallo staff di ricerca della facoltá di psicologia de La Sapienza – Universitá degli Studi di Roma (www.hocus-lotus.edu). Si sviluppa a partire dal coinvolgimento totale della persona mediante l’utilizzo della narrazione, della mimica, dell’espressivitá facciale/vocale e della gestualitá.

La Magic Teacher, infatti, veicolo di un momento magico in un’altra lingua, inviterá innanzitutto i piccoli apprendenti a condividere con lei una straordinaria esperienza in un universo linguistico del tutto nuovo, quello de “Le avventure di Hocus e Lotus” e, all’interno del mondo magico, i bambini scopriranno a poco a poco che le cose hanno un altro nome, imparando a padroneggiare vocabolario e strutture grammaticali in modo del tutto inconscio, proprio come avviene per la lingua materna.

Modalitá Organizzative

Tutto comincia con un rito di passaggio che invita i bambini ad abbandonare il mondo reale, in cui si parla solo italiano, e a immergersi in un universo fantastico in cui sará possibile parlare e comprendere solo la nuova lingua. Nel mondo di Hocus e Lotus, infatti, si parlerá solo inglese. Al centro della lezione ci sará la storia dei due dinocroc, narrata e mimata dall’insegnante insieme ai poccoli apprendenti, seguita e supportata da adeguati strumenti didattici, diversificati in base ai differenti stili di apprendimento dei bambini: il mini musical, che riprenderá la storia narrata trasformandola in musica da cantare e ballare, il libretto con le immagini che dará forma visiva a quanto vissuto e immaginato. La visione del cartone animatoconcluderá la lezione.

Obiettivi​

I bambini, immedesimandosi e partecipando attivamente alle Avventure di Hocus e Lotus, esploreranno il magico mondo dell’inglese assimilando, attraverso la ripetizione, il mimo, il canto, il ballo, l’arte e il gioco, una nuova lingua. I bambini impareranno a:

  • AMARE la lingua straniera, condividendo esperienze positive e assimilando nuove parole, strutture e molta grammatica in modo inconscio e divertente;
  • COMUNICARE non solo attraverso le parole ma anche mediante il movimento del corpo;
  • RACCONTARE in lingua straniera, attraverso la riformulazione della storia proposta dall’insegnante.